Chi siamo

Nel Polo Formativo “Francesco Langella” si fondono l’esperienza della Scuola di Alta Formazione «Salvatore Peluso», istituita nel 2005 e specializzata nel recupero anni scolastici, conseguimento diplomi, alta formazione professionale e preparazioni universitarie, e dell’Istituto Paritario “San Giuseppe”, attivo dal 2009 con quattro indirizzi di studio: ITC Istituto Tecnico Commerciale, Liceo Scientifico, Liceo delle Scienze Umane, IPSEOA (Enogastronomia, Sala e vendita, Accoglienza turistica).

L’impegno costante e quotidiano delle due realtà imprenditoriali, entrambe con sede a Pagani (SA), rende il Polo Formativo Langella un punto di riferimento sul territorio sia in ambito scolastico che formativo.

In una regione come la Campania, che si colloca agli ultimi posti in Italia nella speciale classifica per il tasso di occupazione e registra numeri di dispersione scolastica ancora troppo elevati, il Polo Formativo Langella si propone di avviare iniziative concrete di inclusione scolastica e orientamento al lavoro. Tra queste, l’organizzazione di eventi ed incontri tematici nelle scuole alla presenza di stakeholder del settore e personaggi pubblici, il supporto a realtà del terzo settore impegnate nella diffusione di una cultura e sensibilità sui temi dell’istruzione e formazione, la promozione di workshop destinati agli operatori dell’ambito formazione e istruzione. Inoltre, con il “biennio gratuito” offerto dall’Istituto Paritario, i percorsi formativi finanziati, tirocini e stage in azienda, intende ridurre il tasso di abbandono scolastico e promuovere l’inserimento nel mondo del lavoro dei più meritevoli. Tali opportunità sono rese possibili grazie anche alle partnership stipulate in oltre dieci anni di attività con imprese, enti ed associazioni del territorio, e alla passione che anima quotidianamente il management della struttura, lo staff e l’intero corpo docente.

Il Polo Formativo Langella è in grado di accompagnare la crescita umana, culturale e professionale degli studenti rispondendo alle loro esigenze e stimolando curiosità, creatività e competenze, il mix vincente per ridurre il gap tra mondo della formazione e del lavoro.